edizione 2002

“StraVicenza – Trofeo Centro Commerciale Palladio”

5 maggio 2005

Non ha tradito le attese degli oltre 2700 partecipanti la seconda edizione della “StraVicenza –Trofeo Centro commerciale Palladio”, podistica internazionale a carattere stracittadino ideata dalla società sportiva Atletica Vicentina in collaborazione con l’assessorato allo sport del Comune di Vicenza. E’ stata una vera e propria festa popolare, di tutti i vicentini che si sono impossessati della loro città strappandola per qualche minuto al traffico veicolare e alle comitive di turisti che, divertiti, hanno osservato il colorato serpentone umano che alle 10.15 in punto, al via dato dal sindaco di Vicenza Enrico Hullweck, si sono avviati lungo i tre percorsi da 1.5, 6 e 10 chilometri interamente ricavati nel centro storico. Anche Giove Pluvio, di fronte ad un simile evento, è stato clemente ed ha atteso la fine della gara, e delle premiazioni, per scatenare l’ennesimo acquazzone stagionale.

Fra i partecipanti si sono confusi anche alcuni volti noti del mondo istituzionale cittadino: l’assessore allo sport Michele Dalla Negra, con la figlia Angela, il vicesindaco Valerio Sorrentino, iscritto alla corsa agonistica di 10 km, il presidente provinciale del Coni Umberto Nicolai che ha gareggiato per la sua scuola. Quest’anno infatti Atletica Vicentina ha voluto premiare con dei buoni spendibili in materiale scolastico-sportivo gli istituti scolastici cittadini che hanno partecipato col maggior numero di iscritti effettivi alla manifestazione: dopo la “conta” di alunni, genitori ed insegnanti in Piazza Duomo, il primo premio è stato assegnato alla scuola elementare Levis Plona che è scesa in piazza con oltre 160 iscritti, precedendo quella di Via Turra e la Tiepolo.

Particolarmente festoso il gruppo di partecipanti di San Lazzaro: oltre trenta le entusiaste signore che guidate dall’istruttrice Stefania De Gobbi hanno animato la marcia non competitiva, sfoggiando una maglietta rossa appositamente realizzata per partecipare alla StraVicenza.

La soddisfazione all’arrivo era evidente: numerosi partecipanti hanno voluto manifestare agli organizzatori la loro gioia per aver compiuto quella che per chi non ha tempo di dedicarsi con costanza al movimento e all’attività fisica è stata una vera e propria impresa, rivolgendo loro la richiesta di promuovere più spesso simili manifestazioni. Anche un giovane milanese, che ha partecipato a tutte le più recenti edizioni della stracittadina del capoluogo lombardo, si è goduto l’inedito spettacolo berico, forse un po’ malinconico per non aver potuto partecipare a causa di un infortunio alla gamba destra.

La “StraVicenza” non è stata solo una grande festa popolare: ai nastri di partenza, davanti agli amatori, si sono schierati anche 318 agonisti, fra cui alcuni campioni del Kenya Fila Team e delle Fiamme Oro, cioè del gruppo sportivo della Polizia di Stato. Ad imporsi in 29’59’’ è stato il marocchino Boudazia Said che si è aggiudicato il primo Trofeo Centro Commerciale Palladio precedendo di soli 12’’ il campione mezzofondista Mauro Casagrande (FF.OO.), secondo con 30’11’’. Medaglia di bronzo a Jhoann Umbert (Kenya Fila Team) che ha chiuso al gara in 30’55’’ seguito a ruota dal vicentino Michele Barcarolo (Bechèr S. Giacomo). Dietro di loro sono giunti Andrea Sorgato (FF.OO.), Lemhani Salah (Atletica Vicentina), Luca Merighi (FF.OO.), Andrea Zordan (Atletica Vicentina), Claudio Bagnara ed il keniano John Cherniat Sigey. Fuori per un soffio dai primi dieci il presidente della società organizzatrice dell’evento Enrico Vivian che ha fermato il suo cronometro a 32’18’’. In campo femminile, invece, si è imposta in 34’34’’ la bresciana Patrizia Tisi (Atletica Val Brembana), davanti alla vicentina Deborah Toniolo (Cus Bologna) e a Paola Fedeli (Folgore) che hanno chiuso rispettivamente con 35’26’’ e 35’51’’

Atletica Vicentina – Ufficio Stampa